Monte Legnone - Creste Sud e Sud-Est (3)

 

Indietro (torna alla relazione)    Escursionismo

 

Dalla cima del Legnone un ultimo sguardo sulla cresta Sud. La foto mette in evidenza le caratteristiche dell'ultimo tratto: a Ovest (in ombra) precipitano salti rocciosi verticali, a Est (in piena luce) scendono pendii che, man mano che ci si avvicina alla vetta, diventano meno ripidi. Sullo sfondo, appena sopra la cresta, si vede il Monte Muggio, a destra del quale si riesce a distinguere il Lago di Como. Sopra il Monte Muggio appare il Monte San Primo e, presso il margine sinistro della foto, il Grignone.

   
Ancora dalla cima, questa volta guardando la cresta Sud-Est, lungo la quale si svolge la discesa proposta nella relazione. Il tratto che si vede quello che arriva fino all'incrocio con la strada militare. La foto mostra bene il carattere lineare e privo di ostacoli di questa prima parte della discesa. Tuttavia va anche detto che l'obiettivo grandangolare, per le sue caratteristiche, distorce un po' la realt: i pendii che scendono ai lati della cresta appaiono un po' meno ripidi di quanto siano effettivamente.
   
Questa foto scattata dalla Cima di Moncale verso la Bocchetta di Deleguaggio, ben visibile al centro della foto. Oltre questo punto la cresta riprende a salire verso la Cima del Cortese e il Pizzo Alto (in parte immerso nelle nubi). La foto, anche se ne ritrae il tratto meno impegnativo, mette in evidenza il carattere della cresta che unisce la Bocchetta alta del Legnone alla Bocchetta di Deleguaggio: pendii laterali ripidi o ripidissimi, roccette alternate a tratti erbosi, filo spesso aereo ed esposto. E' un bellissimo percorso, ma da seguire con la dovuta attenzione.
   
Il bel lago inferiore di Deleguaggio (m 2090 o 2096) con le sue acque scurissime (da tre lati circondato da alte pareti di roccia). In primo piano si vede il sentiero che lo raggiunge provenendo dalla Bocchetta di Deleguaggio. La discesa verso l'omonima alpe inizia proprio dietro la baita (privata!) che si vede a destra del lago. In estate il luogo molto frequentato, anche se la camminata che lo raggiunge da Premana non proprio una passeggiatina (sono pur sempre almeno 1100 metri di dislivello).
   
Le numerose case dell'Alpe Deleguaggio (m 1682). Questo grosso alpeggio ormai un luogo di villeggiatura per i proprietari delle baite (tutte ben ristrutturate). In estate animato e vivace. Sopra le case, sulla destra, si notano le pendici del Monte Legnone con il profilo della cresta Sud (nella sua parte pi bassa). Contro il cielo, da destra, si vedono il Monte Muggio, i Pizzi di Parlasco e il Monte Pilastro.
   
Ed eccoci ormai al termine del lungo percorso ad anello. La foto scattata dal sentiero poco prima di arrivare all'Alpe Gianello. Le case che si vedono sono quelle di Gianello di sotto; alla loro sinistra si osserva un brevissimo tratto della strada asfaltata che bisogna percorrere per rientrare a Pagnona (visibile quasi al centro della foto). Sopra Pagnona si vedono i prati verdeggianti della Sella di Piazzo.
 

Indietro (torna alla relazione)    Escursionismo