Lungo il Rio Segnara fino all'Alpe Serra

 

Indietro (torna alla relazione)    Escursionismo

 

Il breve racconto di questo "viaggio" nel cuore verde della Val Segnara inizia dall'Alpe Serra, dove termina il sentiero cui ho fatto cenno al termine della relazione. Nella foto a sinistra si vede la bella cascata con cui il torrente che scende dall'Alpe Lago si getta nel Rio Segnara; a destra si vede invece la graziosa baita ristrutturata dell'Alpe Serra (970 m).

Proseguendo in discesa, ci abbassiamo verso l'Alpe Pianale (907 m; foto a destra), che presenta anch'essa qualche baita ristrutturata. Poco sotto le case, a destra, si trova il ponte sul Rio Segnara.

Un bel passaggio immersi nel verde della Val Segnara. Siamo a maggio e a quota relativamente bassa (a circa 850/900 metri), per cui la vegetazione rigogliosa e il verde mostra le sue infinite sfumature. Sono i tratti come questo che ci hanno maggiormente colpito: il sentiero una bella traccia evidente, ma si cammina immersi nella natura, accarezzati dalle felci e dalla vegetazione densa del sottobosco.

Un'altra bella caratteristica dell'escursione lungo il Rio Segnara la visione del torrente, che talvolta si presenta impetuoso mentre altre volte si allarga in bellissime pozze di acqua limpidissima, spesso ampie e profonde come quella raffigurata nelle due immagini qui sopra. In questo caso il sentiero passa molto vicino al corso d'acqua, permettendo di avvicinarsi alla pozza per meglio ammirarla.

Come in tutte le nostre valli, alle quote meno elevate, uno degli alberi pi belli e maggiormente presenti il faggio. Questo esemplare mi ha colpito per la sua bellezza e per l'ampiezza della sua chioma.

Ancora due immagini del Rio Segnara, con le sue belle pozze. Quella a sinistra stata scattata in un punto in cui il sentiero passa alto sul torrente. La foto, purtroppo, non rende bene la ripidezza del pendio tra il sentiero e il torrente. Alcuni passaggi sono infatti un po' esposti e, per quanto il sentiero sia sicuro, richiedono un minimo di attenzione. Siamo ormai vicini al bivio che si trova nel punto in cui la Val Rosin si immette nella Val Segnara. Comunque anche il tratto che segue, tra il bivio e il ponte presso cui si pu parcheggiare, riserva visioni molto belle sul torrente e sulla natura della Val Segnara, la cui bellezza ho voluto testimoniare attraverso questo servizio fotografico.

 

Indietro (torna alla relazione)    Escursionismo